Contatto e assistenza

Questa pagina riporta manuali e FAQ sulla ISO 20022 Test Platform.

Manuali / File esemplificativi

FAQ

  1. Selezionare il menu «Registrazione» dalla maschera di login.
  2. Compilare almeno tutti i campi obbligatori.
    I campi obbligatori sono campi senza l'indicazione aggiuntiva (opzionale).
  3. Fare clic su «Registrazione»
  4. Seguire le istruzioni riportate nell'e-mail di conferma che verrà inviata da Credit Suisse dopo la registrazione.
Per i file pain.001 e pain.008 caricati è possibile configurare i tipi di messaggi camt da mettere a disposizione come risposta.

  1. Selezionare il menu «Impostazioni» > «Formati consegna».
  2. Selezionare un canale.
    I canali offrono diverse possibilità di selezione.
  3. Selezionare i messaggi camt desiderati.
  4. Salvare le selezioni.
L'IBAN viene utilizzato per verificare i file presentati dall'utente. Non è necessario che si tratti di un IBAN vero e proprio, ma deve essere sintatticamente corretto, ossia avere un numero di controllo corretto.

L'indicazione di un IBAN è opzionale per la registrazione. Quando viene generato l'account utente, viene creato automaticamente un conto di prova con IBAN CH37 0483 5833 7400 3100 0. Dopo la registrazione, è possibile creare e cancellare un numero qualsiasi di conti a scopo di test. Se desidera utilizzare l'IBAN di prova, l'utente deve registrarlo anche nei rispettivi file di test.

Per ulteriori informazioni sull'IBAN di Credit Suisse visitare www.credit-suisse.com/iban.
Prima di caricare un file di pagamento occorre soddisfare le seguenti condizioni:
  • Il file di pagamento è memorizzato con una struttura, ossia contiene invii a capo. Questi invii a capo consentono di individuare più facilmente le posizioni di possibili errori dal numero di riga nel protocollo di prova.
  • Il conto dell'ordinante utilizzato nel file di pagamento è stato creato.

Per caricare il file di pagamento:
  1. Fare clic su Selezionare file.
  2. Selezionare il file di pagamento.
  3. Selezionare il tipo del file di pagamento dall'elenco a discesa.
  4. Fare clic su Caricare.

I messaggi di risposta vengono generati.
  1. Selezionare il menu «File di pagamento».
  2. Nel campo della maschera «File di pagamento caricati» fare clic sul link «Download» accanto al file di pagamento.
  3. Aprire il file ZIP.

Tutti i messaggi di risposta sono a disposizione dell'utente.
È necessario inizializzare gli accessi sFTP e FTPS nell'applicazione web della ISO 20022 Test Platform, impostare i dati di accesso al server FTP nel client FTP e configurare il client. La connessione al server FTP viene stabilita tramite una coppia di chiavi in formato OpenSSH per l'sFTP e tramite una password stabilita dall'utente per l'FTPS.

Per istruzioni dettagliate e ulteriori informazioni sui test con sFTP e FTPS si rimanda al manuale dell'utente.
È necessario impostare i dati di accesso per la ISO 20022 Test Platform nel client EBICS e successivamente abilitare gli aderenti nel server EBICS.

Si devono inoltre creare i seguenti tipi di ordine che saranno disponibili solo per la piattaforma di test:
  1. XTC: per la trasmissione di un file CSV
  2. XTD: per il download di un file di messaggi

Per ulteriori informazioni sui test con EBICS si rimanda al manuale dell'utente.
Nel caso di file con pochi pagamenti (transazioni) l'elaborazione è più rapida rispetto all'aggiornamento della tabella dopo il caricamento. Lo stato di elaborazione finale viene quindi visualizzato subito. Nel caso di file con transazioni molto numerose è possibile invece che l'elaborazione richieda un po' di tempo. Poiché l'elenco dei file non viene aggiornato in automatico, per vedere lo stato di elaborazione modificato è necessario ricaricare manualmente la pagina. A tale scopo si può utilizzare il pulsante «Aggiornare vista» sotto l'elenco. In alternativa, premere il pulsante Reload (Ricaricare) del browser o la corrispondente scorciatoia dalla tastiera (di norma F5).
Le cause delle differenze possono essere due:
  1. Per assicurare l'allineamento di numeri di righe e colonne, è importante aprire i file XML con un programma che visualizzi il file senza modificarlo. Ciò è possibile con gli editor di testo e molti editor XML. In molti sistemi, tuttavia, Internet Explorer è il programma di default per aprire i file XML. Per migliorare la leggibilità dell'XML, Internet Explorer visualizza invii a capo e rientri che non sono contenuti nel file. I dati relativi alle righe e alle colonne non possono quindi essere utilizzati in questo programma. In sua sostituzione consigliamo invece di utilizzare un editor di testo o un editor XML specifico (p. es. Notepad++).
  2. L'indicazione della posizione si riferisce all'elemento per il quale viene segnalato l'errore. Se, per esempio, nel caso di un bonifico si utilizza un conto di addebito non configurato nell'elenco dei conti dell'utente, la piattaforma di test segnala l'errore «Conto sconosciuto», AC01 (Incorrect Account Number). Questo messaggio viene visualizzato per l'elemento /Document/CstmrCdtTrfInitn/PmtInf[n]/DbtrAcct. La riga e la colonna dell'elemento in questione vengono di conseguenza visualizzati in «Posizione file». A seconda del tipo di visualizzazione, l'IBAN sconosciuto vero e proprio può trovarsi qualche colonna o riga più sotto nel file.
Per ulteriori informazioni sul processo di armonizzazione a ISO 20022 e sui formati di pagamento di Credit Suisse visitare www.credit-suisse.com/zvmigration.
Offriamo questa possibilità a tutti i produttori di software che consentono di generare e/o caricare file per il traffico dei pagamenti in Svizzera.

Da un lato è possibile comunicarci in quale mese e/o quale anno il software può generare o leggere determinati file; saremo noi in seguito a inserire la data programmata nell'elenco. Dall'altro, se il software è già in grado di generare o caricare determinati file, è necessario eseguire prove specifiche con la ISO 20022 Test Platform per le voci spuntate nell'elenco. Solo con questa procedura potremo evitare elaborazioni errate durante il traffico dei pagamenti dei nostri clienti comuni. A tale scopo, procedere come sotto indicato:

Per pain.001 e pain.008: generare, con il software, dei file di test per le singole modalità di pagamento.

Se il software non elabora pain.002, è necessario soltanto simulare i file senza errori (casi positivi). In caso contrario, simulare anche i file con errori (casi negativi).

Quando tutti i test dei file pain si saranno conclusi correttamente, ripetere ciascuno di essi ancora una volta e comunicare a softwarepartner.team@credit-suisse.com il nome utente e l'emittente (SIX, EPC e/o CGI) per i quali è stata completata una serie di test. Se necessario, è possibile anche segnalare che il software non comprende determinate modalità di pagamento o non consente determinati casi negativi.

Per i vari test camt.05x è possibile adattare i file di test forniti dalla ISO 20022 Test Platform. Una volta conclusi correttamente i test, informare softwarepartner.team@credit-suisse.com sui file che il software è in grado di elaborare.

Comunicare anche i vecchi formati che il software è ancora in grado di elaborare. Prima della pubblicazione invieremo una bozza di stampa.
  1. Nel menu del browser, in «Strumenti» selezionare «Opzioni Internet».
  2. Passare alla scheda «Sicurezza» e selezionare «Adattare livello».
  3. Nella finestra appena aperta, alla voce «Scripting» del sottomenu «Active Scripting» selezionare l'opzione «Attivare». Confermare con «OK».
  4. Confermare l'avvertimento successivo con «OK».
  5. Nella finestra «Opzioni Internet» fare clic su «OK» per salvare le impostazioni e chiudere la finestra.
  1. Nel menu del browser fare clic sul simbolo «Configurare e personalizzare Google Chrome» e selezionare «Impostazioni».
  2. Selezionare il link «Visualizza impostazioni avanzate».
  3. Alla voce «Protezione dei dati» selezionare «Impostazioni contenuti».
  4. Nella finestra appena aperta, alla voce «JavaScript» selezionare l'opzione «Consentire l'esecuzione di JavaScript in tutti i siti (consigliata)» e confermare con «Fine».
  1. Nella barra dell'indirizzo inserire about:config e premere il tasto Invio.
  2. Se viene visualizzato un messaggio di avvertimento, confermarlo.
  3. Nel campo di ricerca inserire «javascript.enabled» («javascript.abilitato»).
  4. Fare clic sulla voce «javascript.enabled» per modificare il valore da «false» («falso») a «true» («vero»).
  1. Nel menu del browser selezionare «Impostazioni».
  2. Nella finestra per le «Impostazioni» selezionare la voce di menu «Sicurezza».
  3. Nella sezione «Contenuti web» apporre il segno di spunta in corrispondenza di «Attiva JavaScript».
A differenza di altre versioni di Internet Explorer, il pulsante per il caricamento dei file deve essere attivato dalla barra spaziatrice. Nella maschera «File di pagamento» è pertanto necessario attivare il pulsante «Selezionare file» dalla barra spaziatrice. Se invece si attiva il pulsante con il tasto Invio, può accadere che il file non venga caricato correttamente.
Per poter utilizzare l'applicazione interamente dalla tastiera, è necessario eseguire un'impostazione in Safari. Aprire il menu Safari > Impostazioni > Avanzate. Attivare l'opzione «Premere Tabulatore per evidenziare gli elementi della pagina web».